venerdì 24 febbraio 2012

Scrapper della notte per un giorno: VALENTINA

Oggi la nostra scrapper delle notte è Valentina, ho il piacere di presentarvi secondo me una scrapper molto brava e poliedrica, ma le ho chiesto gentilmente di farci un bel post su uno dei suoi fantastici layout.
Ma ora lascio la parola a lei:

Ciao, il mio nome è Valentina, ma le amiche del web mi conoscono anche come Melindascrap. Ho 34 anni e vivo a Roma con mio marito e la nostra piccola Giorgia, protagonista quasi assoluta di tutti i miei lavori.
Ho scoperto lo Scrapbooking nel 2006 e da allora tutti gli altri precedenti hobby sono diventati solo un lontano ricordo.
Ciò che amo di più sono i layout, sintesi perfetta di tutta la bellezza che lo scrap può aggiungere alle nostre foto, ma ovviamente anche card, mini album e tutto il resto mi danno grandi soddisfazioni!
Non penso di avere uno stile particolare, le mie pagine sono molto diverse tra loro, dipende dall’ispirazione del momento, certo è che non amo i lavori troppo “puliti” e lineari,
una macchia e qualche schizzo qua e la, ci stanno sempre bene!
E la pagina che vi propongo oggi ne è decisamente un esempio:

clip_image002

Ho pensato di proporvi questo layout molto semplice, ma con alcune tecniche interessanti, tipo lo stencil tridimensionale, l’indurimento della garza e la creazione di Glimmer Mist e scotchini hand made.
Iniziamo preparando lo sfondo su un cartoncino craft e lo facciamo utilizzando uno stencil 3D (ovvero spesso e non sottile come i soliti stancil) e il gesso acrilico bianco per realizzare il rilievo. Assicuriamoci di averne un tipo bello consistente, corposo e non liquido. In alternativa va bene anche la malta.
Stendiamo il gesso, dopo aver mascherato tutto intorno con dello scotch di carta per evitare di sporcare dove non vogliamo, con generosità per creare uno strato bello cicciotto. Utilizziamo una spatolina: ci mettiamo sopra un bel po’ di gesso e poi la passiamo sul nostro stencil in modo non troppo regolare.

clip_image004

Lo stencil che ho usato io è un damasco alto circa 20 cm, quindi per prendere tutta l’altezza del 30x30 ho dovuto ripetere tutti i passaggi due volte.
Tra la prima e la seconda volta lasciate asciugare una mezz’oretta (va bene anche forzare l’asciugatura con un phon).

clip_image006

Possiamo ripetere le stesse operazioni anche per qualche altro dettaglio, come ad esempio le farfalline che si vedono in alto a sinistra, che altro non sono che il negativo di una punchata.
Aspettiamo che sia tutto asciutto.
Prepariamo i nostri colori spray e lo facciamo diluendo una piccola parte di acrilico in un po’ di acqua.
ATTENZIONE:
1. Non utilizziamo un normale acrilico perché, essendo troppo denso, in breve ostruirebbe il passaggio, usiamo invece l’acrilico per stoffa perché più liquido e quindi perfetto per questa operazione.
2. Se vogliamo l’effetto un po’ perlato tipico dei famosi Glimmer Mist, l’ideale sono i colori per la seta, ce ne sono infatti molti perlescenti.
3. La quantità di acqua da aggiungere al colore dipende dall’intensità di colore che vogliamo ottenere, c’è solo un modo per arrivare alla tonalità desiderata: fare diverse prove!
Adesso dobbiamo spruzzare abbondate colore acrilico spray (in questo caso fatelo molto intenso), nei toni del celeste e del verde, sulla parte alta dello stancil. Prima che asciughi diluiamo ulteriormente spruzzando dell’acqua e, tenendo il cartoncino in verticale, lasciamo colare il colore.

clip_image008

Una volta asciutto possiamo decidere se sia il caso o meno di aggiungere ancora un po’ di colore sul rilievo (ovviamente andrà anche sul cartoncino) o no. Possiamo anche decidere di aggiungere un terzo colore (nel mio caso il marrone) e richiamarlo con degli schizzi anche in altri punti della pagina.

clip_image010

Una volta preparato il nostro sfondo possiamo iniziare la parte decorativa.
Lo facciamo posizionando nella zona opposta allo stancil, in basso, la garza bagnata con l’indurente per tessuti.
Naturalmente va bene qualunque tessuto, anche la stoffa.
Io ho usato un indurente facilmente reperibile, il TexArt di Stamperia trasparente.
La lavorazione è semplicissima, basta spennellare la nostra garza con abbondante indurente, accartocciarla tutta nel pugno e piano piano ridistenderla. Lavoriamola un po’ dandogli la forma e le curve che ci interessano. Una volta asciutta, una ventina di minuti circa, vedremo che avrà mantenuto le forme che gli abbiamo dato.

clip_image012
clip_image014

Prepariamo le foto (nel mio caso, per adattarle meglio allo stile della pagina, leggermente virate sul seppia) e dopo averne mattata una con la carta posizioniamole sopra la garza, in modo da far intravedere quest’ultima solo un po’. Fermiamole con un po’ di biadesivo al centro in modo da poter continuare ad inserire elementi ai lati.
Prendiamo la carta da gioco e, in orizzontale, posizioniamola all’angolo in basso a destra della foto con la mattatura.

clip_image016

Dobbiamo ora preparare gli altri elementi:
un bottone rivestito con della stoffa, alcuni fiori e foglie ritagliati dalle carte, delle farfalline punchate dalle stesse carte, dei tagli di Big Shot e dello scotch decorato “fatto in casa”.
Vediamo come fare lo scotch, è semplicissimo, girano on line diversi tutorial che prevedono poi un passaggio in acqua, in realtà è possibile ottenerlo anche senza acqua, basta prendere la carta della fantasia che ci piace (nel mio caso rossa a pois e carta di un vecchio libro) e un pezzo di scotch trasparente, quello che si trova in tutte le cartolerie, attaccare ben bene lo scotch alla carta, tranne che per un pezzetto che sarà quello che ci permetterà con fermezza di tirarlo via. Vedremo che si trascinerà dietro anche lo strato superiore della carta. Unica cosa è che non sarà più adesivo, quindi dovremo fissarlo con un po’ di colla.

clip_image018clip_image020

Come vedete è veramente banale, ma d’effetto, le nostre striscioline di carta prendono un aspetto plastificato, lucido e molto vintage.
Posizionati tutti gli elementi come vedete nell’immagine dell’originale, compreso l’angolino in alto a sinistra

clip_image022

non resta che lavorare al titolo.

clip_image024
clip_image026

Per ottenere l’effetto un po’ “disordinato” che ho voluto dare io al titolo bisogna creare un doppio strato. Il primo timbrando la scritta direttamente sulla pagina in modo anche abbastanza regolare, il secondo attaccandoci sopra, questa volta in modo irregolare facendo vedere solo a tratti la timbrata sotto, un nuovo titolo timbrato, colorato con gli acrilici spray e ritagliato da un pezzo di craft .
La vostra pagina è terminata J
clip_image028
Non mi resta che ringraziare Valentina per aver condiviso con noi questo fantastico tutorial e per il prossimo ospite ci vediamo il prossimo mese Sorriso

2 commenti:

  1. Favoloso!!! :D
    Un'infinità di tecniche utilissime! Grazie!!! ^_^

    RispondiElimina
  2. Tanti tantissimi complimenti Valentina!!! Ci hai dato veramente tantissimi consigli molto utili!
    L'idea dello scotch decorato mi è piaciuta tantissimo ^__^
    Moki

    RispondiElimina

Grazie della vostra visita!!!

Know us

Contact us

Nome

Email *

Messaggio *