venerdì 27 aprile 2012

Scrapper della notte per un giorno: Paola

Altro mese... altra ospite!
E precisamente la mia amica e socia del dt di Scrapbookingitalia Paola che ci presenta un'idea davvero carina, utile e rilassante!
Meno male che ha accettato l'invito :)
Lascio la parola a lei:


Ciao!
E’ con immenso piacere che oggi sono ospite qui, tra le creative e infaticabili fanciulle di “Scrapper della Notte”.
Mi è stato chiesto di proporre un progetto mixed-media è devo ammettere di averci pensato un po’ su prima di accettare; era da parecchio tempo che non mi dilettavo con il mixed-media e non ero sicura di riuscire a proporre un progetto carino.
Beh, devo dire che sono contenta di avere accettato perché la mia nuova agenda mi piace tantissimo! Si, la mia agenda, perché ho realizzato una nuova copertina, ma ora vi spiego tutto.
Ho pensato di proporvi uno di quei progetti estremamente “terapeutici”, dove contano solo i colori, il divertimento e il “paciugare” …la precisione, il righello, il proporzioni le lasciamo per un’altra volta ;-)
Iniziamo.
Vi presento la mia agenda. E’ decisamente malconcia e come potete notare avevo già tentato di decorarla con gli acrili e alcune timbrate: pessimo risultato!
Per prima cosa o tagliato la fibbia per chiuderla, l’anello porta-penna e le taschine all’interno della copertina.
Poi ho preso una di quelle tele formato A4 che si comprano in blocchi al Lidl. La misura è perfetta per la mia agenda.
Ho appoggiato l’agenda aperta sul rovescio della tela, cercando di centrarla (ma senza prendere le misure – no stress) e ho tracciato il contorno con una matita. Poi ho puntato qualche spillo sul contorno, in modo da avere un’idea della misura dell’agenda anche sul dritto della tela.
(detto tra noi, pessima idea quella degli spilli! per fortuna li ho tolti per tempo. Anche se ne avevo messi pochi e la maggior parte dello spillo rimaneva sul retro della tela, dopo le prime sovrapposizioni di colore si vedeva già il segno dello spillo e dei buchini)


Ho appoggiato sulla tela alcuni sottotorta e altri centrini di carta per usarli come stencil e poi ho iniziato a spruzzare colore con i glimmer mist, alcuni comprati alcuni homemade.
Ho dato prima una spruzzata di Glimmer Mist Rose Tea (molto molto chiaro), poi il glimmer Black Cherry. Spostate gli stencil nei punti che preferite e date delle spruzzate legge, siete sempre in tempo per aumentare l’intensità del colore.
Tenete sempre a portata di mano della carta assorbente, perché se spruzzate tanto glimmer la tela non riesce ad assorbirlo. Per lo stesso motivo (tela che non assorbe velocemente) fate attenzione quando usate colori diversi; i glimmer sono molto liquidi e quindi i colori si mischiano tra loro, creando dei mix non sempre piacevoli. Aspettate che la tela asciughi tra un colore e l’altro (potete accelerare l’asciugatura con dell’aria calda) anche perché se mischiate troppo i colori, il disegno dello stencil non risalta bene.
Dopo aver fatto asciugare un po’ la tela, ho spostato di nuovo i miei stencil e sono passata al glimmer viola casalingo, realizzato con colore acrilico, acqua e Mica Powder, una polvere molto fine ed estremamente brillante e luminosa.
Soddisfatta delle mie spruzzate e dalle varie sfumature ottenute, ho deciso di definire meglio alcuni parti degli stencil. Ho mischiato la polvere Mica color verde acqua con un medium opaco e ho “colorato” un bel fiore
 aiutandomi sempre con uno stencil di carta.
Bisogna avere un po’ di pazienza nello stendere il colore e fare alcune prove per trovare il giusto mix tra polvere e medium. Ecco il fiore finito.
Sempre con la stesso mix di polvere e medium ho dato delle pennellate sulla tela, andando a coprire alcuni punti rimasti troppo chiari o addirittura bianchi.
A questo punto avevo bisogno di un colore che si facesse notare e ho optato per un vivace verde lime (colore acrilico). Ho preso un preziosissimo timbro: un pennarello con un bel tappo perfetto per creare dei cerchi.
Ho intinto il tappo nell’acrilico, ho fatto qualche cerchio di prova su un cartoncino per vedere quanto colore lasciava il mio super timbro e poi ho fatto un po’ di cerchietti sulla tela. Per dare un altro tocco vivace ho intinto il mio tappo anche nella polvere Mica verde acqua e ho realizzato altri cerchi leggermente sovrapposti a quelli verdi.
Non credo che in foto si veda bene, ma la tela è tutta scintillante, grazie ai glimmer e alle polveri Mica.
Soddisfatta dello sfondo, sono andata a caccia di timbri e di un tampone Staz On marrone.
Ho scelto i timbri, ho provato la composizione .. per un po’ di volte….tante volte ….e poi ho timbrato. Lo Staz On è favoloso su questa tela, bisogna premere il timbro con un po’ di forza, ma la timbrata risulta bella definita.
Come tocco finale, ho cucito alcune perline verdi tra i fiori e le foglie delle timbrate. Ecco qui la mia copertina finita.
Vi risparmio la penosa descrizione del rivestimento dell’agenda. Un’operazione decisamente faticosa per chi come me non è portato per i lavori di precisione!
Vi mostro l’agenda finita per darvi un’idea di come viene, ma sono sicura che saprete rilegarla molto meglio.
Grazie per essere arrivate fino a qui e per aver sopportato le miei chiacchiere e grazie alle favolose Scrapper della Notte per questo onore! Un bacione!


Siamo noi che ringraziamo Paola,vero?
Ma dove siete finite??? A comprare la tela per poi provarci vero??? :)))


Vi ricordo che avete ancora qualche giorno per partecipare alle sfide di questo mese.

5 commenti:

  1. inutile dire che è molto bella (anzi perchè è inutile???) è molto bella, l'unica cosa che mi vien da chiederti è, siccome ho anche io quella tela ed a mie spese ho sentito come è rigida, come hai fatto a piegarla fino a trasformarla in una copertina????? ah ah ah ciao claudia

    RispondiElimina
  2. bellissima...
    grazie mille per esser stata nostra ospite...

    RispondiElimina
  3. Ma che splendida trasformazione!!! Brava Paola!!! E grazie per le spiegazioni sull'utilizzo delle tecniche mixed-media!!! ..un giorno o l'altro voglio cimentarmi anch'io!!! =^__^=

    RispondiElimina
  4. Ma è strepitoso!! Peccato non vederti "pastrocciare" più spesso ;)

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte!
    @Claudia : è stato un incubo! l'ho tenuta ferma con graffette, colla a caldo e biadesivo...e non sono ancora sicura di aver vinto io!

    RispondiElimina

Grazie della vostra visita!!!

Know us

Contact us

Nome

Email *

Messaggio *