domenica 15 ottobre 2017

Buongiorno amiche e buona domenica!
Per la rubrica focus scrap questo mese ho voluto mettere sotto i riflettori un prodotto scoperto qualche mese fa che può essere d'aiuto per molti hobby, non solo per lo scrapbooking. Si tratta dello spray Stoffafix di Tommy Art.


Qual'è la magia di questo prodotto? che rende la stoffa fissa come carta e quindi fustellabile e stampabile.
Può essere usata per il cucito creativo, per il patchwork, per il cartonaggio e per lo scrapbooking...e noi ci soffermeremo su quest'ultimo hobby.
La modalità d'uso è semplicissima: basta prendere un sacchetto di plastica, inserire il nostro pezzo di stoffa e spruzzare lo stoffa fix. Poi si spupazza bene il sacchetto in modo che il prodotto si estenda su tutta la stoffa e mettiamo ad asciugare per una ventina di minuti. Una passata col ferro da stiro e la nostra stoffa è pronta per essere fustellata. Non vi metto un tutorial passo a passo ma rimando in questa pagina dove trovate un video del bravissimo Tommy.

La cosa che più mi entusiasma di questo prodotto è che per creare le rilegature dei miei album non avrò più bisogno di quelle tele da cartonaggio dai colori anonimi e antiquati...potrò finalmente usare colori vivi e tutte le fantasie che voglio.

Ora vi faccio vedere il risultato di una fustellata su stoffa trattata col stoffafix


 e se non ci piace l'effetto stoffa /carta? basta lavarla e la stoffa ritorna come in precedenza!

sabato 14 ottobre 2017

Sapete che giorno è oggi?? Ma come, non ve lo ricordate??!? E il giorno in cui sveliamo il nome della vincitrice della scorsa sfida. Prima però vorrei congratularmi con chi si sta mettendo in gioco partecipando al nostro challenge nuovo di zecca, che diciamolo, è proprio number 1!!
Ed ora ecco chi ha vinto la sfida di settembre, curiose eh??.... Ma è lei la mitica PAPER L. con questo bellissimo Layout! Complimenti Laura! E adesso contattaci alla nostra mail per conoscere il vincolo, ovvero, la parolina per essere la nostra guest designer!



E a voi che state leggendo e che non avete ancora partecipato, vi ricordo che la sfida in corso la trovate QUI e sta aspettando solo voi!! Forza, forza!

martedì 10 ottobre 2017

Oggi anch'io ho deciso di parlarvi di un mini album

Quest'estate si è concluso un percorso di formazione che per me è stato davvero molto importante, che mi ha portato a conoscere e mi ha fatto entrare nel cuore delle persone meravigliose...
Ho creato questo mini per una di queste grandi Donne, per fissare le emozioni vissute insieme in questo cammino, in modo che ogni tanto, riguardandolo, possa sentire meno la distanza che ci separa...

 l'album è davvero minimal, circa 10*15cm, rilegato con la bind-it-all.

le carte sono protagoniste, insieme alle foto, ogni tanto una taschina o un'aletta sbuca ma senza appesantire la struttura, volutamente semplice.

fustellate di cartoncino nero o di crepla nera glitterata impreziosiscono e talvolta danno un titolo alle pagine. (fustelle ModaScrap, Kesi'Art, Tim Holtz, Coppia Creativa e altre)

dietro quasi ogni foto è nascosta una taschina, in modo da permettere a chi ha ricevuto il mini di inserire qualche pensiero sui giorni trascorsi insieme..

a me ha emozionato costruirlo, è stato un dono per una persona speciale che racconta di momenti speciali... e si è emozionata anche lei <3

è così bello quando qualcosa che creiamo, per quanto semplice possa essere, tocca le corde del cuore!

vi lascio qualche foto dell'interno ;)

un abbraccio e... buono scrap a tutt*!!!

a presto, irebi

giovedì 5 ottobre 2017

Ciao a tutte/i, ecco il mio turno per la rubrica Video & Scrap.

Tante scrapper conosceranno già le varie stamping tool per timbrare alla perfezione, ma se non volete spendere troppo c'è un alternativa da creare con pochi euro.
Un giretto all'ikea e comprate la cornice HEMMINGSBO, poi vi serve:
un foglio magnetico A4, 
un foglio centimetrato, 
un foglio di acetato, 
della crepla e 
del biadesivo.




Su You tube ci sono numerosi video che mostrano come creare questa stamping tool con la cornice ikea, io ho fatto un po' un misto tra vari video, e la versione con cui mi trovo meglio prevede di aprire la nostra cornice e con l'aiuto del biadesivo attaccare nell'ordine, prima il foglio magnetico, poi il nostro foglio centimetrato e sopra un acetato, per non sporcare la nostra base, poi se volete potete fare uno spessore tutto intorno con della carta crepla in modo che quando fate la timbrata rimane più "ferma" la cornice. Più semplice da farsi che da dire.

Ecco la mia stamping tool:




domenica 1 ottobre 2017

Siamo ad Ottobre e comincia la nuova sfida: la PAROLINA di ScrapWordChallenge!!

Ogni mese ognuna di noi vi proporrà una parolina, appunto, che indicherà per ogni lettera di cui è composta un vincolo (elemento/tipologia/colore) da applicare nel vostro progetto. Potrete usare elementi diversi da quelli che ho usato io, basta che le iniziali siano corrispondenti!


Io vi propongo la parolina

SMILE


Kicka ha usato la parola Smile così:

Steampunk
Mongolfiera
Ingranaggi
Label
Embossing

e creato una card di compleanno in stile steampunk usando dei colori accesi


Crissi ha usato così la parola

Stencil
Mattatura foto
Inchiostro
Linee
Eyelets

realizzando un layout:


Ilaria ha creato una card e smile è:
Sponging
Masking techniques
Ink
Layers
Eyelets

ecco il risultato


troppo presto pensare al Natale?

Per Gina la parola Smile è:

Spesa
Magnetico
Ink
Lista
Embellishments

e ha realizzato un notes da attaccare direttamente al frigo

Per Francesca Smile é:

Stickers
Macchina fotografica chipboard
Ink Spray
Layering
Enamel Dots

E ha creato un layout 30x30


Per Monia Smile è:

Stencil
Metallo
Ink 
Layering
Enamel Dots

Tutto in un layout 30x30


per Ire è:

Steampunk/Stencil,
Marrone
Ingranaggi
Legno
Embossing





Infine, per la nostra guest designer Angela, Smile è:

Stencil
Macchie
Ibiscus
Linee
Embossing





lunedì 25 settembre 2017

Nel web ci sono tante scrappers che hanno bisogno di uscire allo scoperto perché la loro creatività raggiunge altissimi livelli. E' questo il caso dell'ospite di oggi, Cinzia del blog 'Bolle di carta', conosciuta per caso qualche anno fa e con la quale si è subito instaurato un bel rapporto basato sulla stima e il rispetto reciproco. Vi consiglio di guardare il suo blog e le sue creazioni che vi lasceranno a bocca aperta, proprio come è successo a me. grazie Cinzia per aver accettato il nostro invito e per aver creato un' altra delle tue meraviglie.



Ciao a tutti, mi chiamo Cinzia e per me è un grandissimo onore essere ospite di questo blog con un mio tutorial. In realtà è il primo tutorial che realizzo per cui siate clementi e se c’è qualcosa di poco chiaro chiedete pure.

Sono mamma di due gemelle di tre anni e mezzo ed è grazie a loro se mi sono avvicinata al mondo dello scrapbooking. La grande quantità di foto che ho scattato loro nei primi mesi mi ha spinto a cercare sul web un modo diverso per conservarle. Così ho aperto You tube e ho scoperto lo Scrapbooking.

Il mio forte (me lo dico da sola) sono i mini album...infatti se andate sul mio blog troverete praticamente solo quelli. Vorrei sperimentare anche altro ma si sa il tempo non è mai abbastanza. A tal proposito vorrei ringraziare le ragazze del team che mi hanno concesso tempi biblici per la realizzazione di questo post.

Ma partiamo col tutorial, che ovviamente è un mini album. Realizzarlo è molto semplice. La struttura di base della pagina è sempre quella ma si possono inserire alette di diverse dimensioni che creano movimento e dinamicità.

Dal cartone di recupero tagliate tre pezzi delle seguenti dimensioni: cm 15 x 18 (n.2) e cm 5 x 18 (n.1). Incollateli su un cartoncino che farà da base al vostro mini album (io ho scelto questo color craft). Incollateli come da foto tenendo qualche millimetro di distanza per permettere all’ album di piegarsi.
Stondate gli angoli, applicate il biadesivo come da foto e incollate ripiegando verso l’interno.
Per la rilegatura ho adottato il metodo “Hidden Hinge” di Kathy Orta (Paper Phenomenon su Youtube). Non vorrei dire una cavolata ma credo che per questo metodo Kathy Orta abbia ottenuto il brevetto. Io ho riadattato le misure degli spazi al mio album ma il concetto è sempre quello.
Prendete un foglio di cartoncino craft che misura cm 24 x 17 e fate le pieghe come da foto qui sotto riportata.
Qui sopra vedete delle linee tracciate a matita, le ho fatte per farvi capire meglio ma in realtà dove vedete la matita dovete fare la piega. Fate la prima piega a 4,5 cm poi un’altra a 1,5 cm di distanza dalla prima, un’altra ancora a 1,5 cm e un’altra ancora a 1 cm... E così via..riprendendo da 1,5 cm di distanza.

Dovrete poi incollare tra loro gli spazi da 1,5 cm mentre lo spazio da 1 cm sarà quello che andrà incollato al dorso del mini album. Capirete meglio guardando la foto che segue. Nelle quattro alette da 1,5 cm che abbiamo ottenuto andranno inserite le quattro pagine (applicateci quindi il biadesivo).
Incollate la rilegatura all’ album con tanta pazienza in modo da centrarla e tanto biadesivo.
La struttura è completata. Veniamo ora alla pagina di base.

Tagliate un foglio di carta scrap double face delle seguenti misure: cm 28 x cm 20. Vi faccio vedere le misure e le pieghe su un foglio bianco così si capisce meglio.
Nella foto sopra ho tracciato delle linee nere in corrispondenza delle pieghe, piegate a metà sul lato da 28 cm, mentre sul lato da 20 cm fate una piega a 1,5 cm a partire da destra e una sempre da 1,5 cm a partire da sinistra.
A questo punto tagliate ed eliminate l’area che nella foto sopra ho tratteggiato con il pennarello rosso.
Otterrete questo.
A questo punto piegate all’ indietro le due alette che si sono create in alto e in basso sulla pagina di destra, apponete il biadesivo ed incollateci su un foglio di carta scrap dell’identica misura e cioè cm 14 x 17.

Qui sotto la pagina originale dell’album.
A questo punto la pagina di base è creata. Una volta che sul retro avrete attaccato sulle alette il foglio 14 x 17, si saranno create due tasche/aperture laterali. Quella di sinistra sarà inserita nella rilegatura mentre quella a destra rimarrà libera per inserire altre foto/tag.

Prima di procedere al fissaggio della pagina alla struttura possiamo creare altre pagine/alette di diverse dimensioni per creare movimento nell’ album. Piegate sempre le alette a 1,5 cm nel senso verticale, applicate il biadesivo e incollate all’ interno di una delle due tasche ottenute in precedenza.
Nella foto qui sopra ho creato un’aletta di vellum da inserire nella tasca e creare quindi un’ ulteriore pagina.
Ecco come risulta nell’ album. 
Questa la pagina di base
E questo il retro
Quella che vedete a sinistra (carta scrap rosa) è il foglio 14x17 incollato sopra alle alette (della pagina azzurra) che avete ripiegato all’indietro. La pagina di destra è invece creata con del bazzil bianco inserito nella tasca (facendo una piega di 1,5 cm nel senso verticale che ne permette l’inserimento e l’incollaggio).
Una volta finito di inserire tutte le alette/pagine nelle tasche procedete a fissare la pagina alla spina/rilegatura dell’album.

Infine la copertina....molto molto semplice.
Con avanzi di carta della collezione (Cute Girl di Crate Paper) ho creato dei piccoli banner che ho poi incollato sovrapponendoli un pò.
Spero vi sia piaciuto e di non avervi annoiato. Grazie per l’ospitalità alle ragazze del team e a tutti voi per essere arrivati fino alla fine di questo post.
Cinzia.





mercoledì 20 settembre 2017

Ciao, oggi vi propongo una cosa super easy.
A me piace molto fare album di dimensioni ridotte perché più pratici anche da sfogliare, ho trovato la mia misura giusta nel 21*21 cm. Quindi faccio le mie paginette a nastro ma poi arriva il momento della rilegatura. I post bound sono bellissimi e sono l'ideale per questo formato, ma se proprio non avete voglia di impazzire esiste una soluzione semplicissima, rilegare il tutto con delle anelle apribili.
Le pagine che creo solitamente le metto poi nei porta listini lucidi, anche questi ritagliati a misura.
Per questo album ho ritagliato due cartoncini un po' spessi da recupero, misura larghezza 24*22 cm altezza, ho messo del washi tape un pò largo così oltre ad essere decorativo rinforza la parte dove vanno inserite le anelle.

Volendo si possono mettere anche più anelle per dare più stabilità all'album quando si sfoglia.


Poi ci si sbizzarrisce a decorare la copertina, io il fondo l'ho lasciato grezzo, decorando con degli stencil e del gesso, poi timbrate, wahi e mezze perle.


martedì 19 settembre 2017

Buongiorno!
Lo so, lo so. Vi abbiamo fatto aspettare tanto, ma alla fine abbiamo deciso la vincitrice delle sfide di luglio.
Abbiamo deciso anche di fare un post apposito per la vincitrice delle sfide ogni 14 del mese, così sapete il giorno preciso,ok?
La vincitrice questa volta è Petit Cadeau Blog   con questa bellissima tela!



Angela alias petit cadeau ci scrivi che ti diciamo cosa fare per essere nostra guest?
Puoi usare il form sotto il blog qui oppure i messaggi alla pagina fb...


Vi ricordo la sfida in corso, partecipate numerose!

venerdì 15 settembre 2017

Buongiorno!! Le novità qui in casa 'Scrapper della notte' non sono finite e infatti oggi inauguriamo una nuova rubrica "Focus Scrap" che ogni mese focalizzerà l'attenzione su un prodotto o una moda nel mondo dello scrapbooking.
Oggi iniziamo a parlare del 'Fuse Tool', uno strumento tanto utile quanto versatile che ogni scrapper vorrebbe avere tra i suoi attrezzi preferiti. Può darsi che voi che siete qui a leggere, siate una di quelle persone che non ha la più pallida idea di cosa sia il Fuse o di quelle che ce l'hanno e che magari leggendo questo articolo, vogliono scoprire qualcosa in più.
Qualunque sia la categoria a cui appartenete mettetevi comode che si comincia!
Il Photo Sleeve Fuse Tool - è questo il nome completo  - è un prodotto della We R Memory Keepers e nasce principalmente per il Project Life in quanto permette di sigillare e/o tagliare i page protectors specifici del PL. Ma il Fuse si può utilizzare anche e soprattutto per sigillare i comuni fogli di plastica ad uso ufficio che si trovano in tutte le cartolerie. 
La confezione comprende il Fuse, due punte (una per tagliare e una per sigillare), un righello e una base su cui appoggiarlo quando è caldo.

Questi i suggerimenti perché il Fuse funzioni nel migliore dei modi:

  • Procurarsi innanzitutto una base di vetro e non di cartone o plastica oppure il tappetino specifico. (Potete utilizzare anche il retro di una cornice).
  • Utilizzare fogli di plastica non troppo sottili.
  • Assicurarsi che la punta  - la rotellina dentellata - sia avvitata bene.
  • Far riscaldare il Fuse per almeno 15- 20 minuti prima di utilizzarlo.
  • Tenere lontano il Fuse da correnti di aria che potrebbero raffreddarlo.
  • Far scorrere il Fuse sul foglio di plastica lentamente in modo da farlo sigillare bene.
Ed ora parliamo degli usi alternativi di questo strumento eccezionale. Di sicuro l'utilizzo più comune è quello di creare delle shaker card/tag dalle misure e forme più diverse.
Ecco alcuni esempi.








Se vi piace shakerare lo potete fare anche all'interno della taschina di una Pocket Letter.
In questa ho diviso la taschina in tre parti distinte inserendo in ognuna di esse paillettes colorate.

Anche questa è una shaker card di una PL. Un trucco per non rendere visibile la chiusura fatta col Fuse è quello di attaccarci sopra un pezzettino di washi.




Ancora shaker, ma stavolta inserite in un Lo creando mini sezioni circolari.
L'immagine può contenere: 1 persona

Con il Fuse è possibile realizzare anche segnalibri magnetici come questo.

Un altro uso alternativo è quello di creare bustine personalizzate.
Nello specifico si tratta di bustine porta segnalibri.
Questa invece è una bustina porta card.
Cos'altro si può fare con il Fuse?? Creare delle taschine porta timbri, porta fustelle, inserti per il planner, taschine per i Modori... insomma avete capito no che col Fuse si possono creare davvero tante belle cosette!

Bene, eccoci giunti alla fine di questa panoramica su uno strumento che vi consiglio vivamente e che vale la pena avere nella propria scraproom. Spero che vi sia stato d'aiuto e che vi abbia stimolato a creare tanti nuovi progetti.
Gina

Know us

Contact us

Nome

Email *

Messaggio *