Ospite del mese: Michela Faccincani

Ciao,
riprendiamo oggi con la consueta rubrica mensile "l'ospite del mese"! Come sapete il 25 di ogni mese ospitiamo delle scrapper, più o meno conosciute ma di indubbio talento, che con i loro progetti inediti, creati appositamente per noi, ci deliziano e ci raccontano un po' di loro.
Questo mese è in turno di un'altra giovanissima e frizzantissima scrapper, Michela Faccincani.


Ciao a tutti io sono Michela, ho 24 anni (ancora per qualche giorno), e vivo a Verona. Sono entrata nel magico tunnel dello Scrap circa 7 anni fa quando, cercando idee per realizzare un regalo handmade per una cara amica, mi sono imbattuta in alcuni video tutorial di questi sconosciuti “Mini Album”. E così piano piano ho iniziato a creare i miei primi mini e le mie prime card, e ora smettere è impossibile!!! Amo i colori (e il cioccolato), e il mio stile è proprio questo. Colori, colori e colori! Vado molto a fasi e ultimamente sono nella fase viola-lilla, come si noterà leggermente nel progetto che vi presento oggi.

Ringrazio ancora di cuore le ragazze del team delle Scrapper della Notte per avermi pensata.

Questo progetto è molto particolare. Un mini album, ma non esattamente un mini album.

Dopo il trasloco mia madre ha riesumato alcuni vecchi libri ingialliti e mi ha chiesto se li volessi. Dopo qualche mese che erano li a prendere la polvere ho voluto usarli per sperimentare, e questo è il risultato.

Senza volerlo ho scelto un libro di cui poi ho voluto tenere il titolo: “Lo Splendore della Vita” di Sveva Casati Modignani. E l’ho scrappato, utilizzandolo come struttura del mio mini.


Come prima cosa ho strappato gran parte delle pagine lasciando solo piccoli gruppetti di 5/6 fogli, che sono diventati poi le pagine del mini; e ho rinforzato le pagine con dello scotch di carta, ma a piacere potrebbe essere fatto con del washi.



Per fisssare tra loro i fogli dei gruppetti da 5/6 ho steso un filo di colla (Tacky, ma anche una semplice vinilica) su ogni pagina e le ho fatte aderire. Successivamente ho anche applicato delle strisce di washi sui bordi, sia per rinforzare, sia per decoro.


Ho ricoperto ogni pagina con la carta patterned della collezione che ho scelto, alternata a bazzil nero.

Dopodichè ho iniziato a giocare e spatasciare! Come prima cosa ho steso, molto casualmente, del gesso bianco in alcuni punti su tutte le pagine. A gesso asciutto ho schizzato del colore argento sbrilluccicoso (termine tecnico) e spatasciato chiazze di Distress Oxide. Ho atteso l’asciugatura completa del Distress e ho fatto qualche timbrata di sfondo qua e là.




Tra un’asciugatura e l’altra ho creato qualche abbellimento, oltre a ritagliare i fiori presenti nella collezione di carta. 




Mi sono sbizzarrita nella composizione delle pagine, nella scelta delle foto e nelle decorazioni. Et voilà! Con queste foto e questi sorrisi non potevo che scegliere di tenere il titolo originale del libro come titolo del mini!





















Spero che il mio progetto vi sia piaciuto e che magari sia di ispirazione a qualcuno di voi!

Un bacio

Michela



P.S. vi sfido a trovare l’errore irrimediabile che ho commesso in una delle fasi e che non ho potuto coprire!!;)

Commenti

  1. Trovato! La pagina con la stampa degli occhiali è al contrario. ;-)

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso !! Bellissima l' idea del libro come struttura .

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie della vostra visita!!!

Post popolari in questo blog

card con messaggio segreto

MINI ALBUM 2014 #2

Un mini in una busta